MANTOVA DEDICHERÀ UN TRIBUTO A MIA MARTINI

Fonte articolo e foto – melodicamente.com – stefano pellone.

Il Comune di Mantova ha deciso di tributare un omaggio alla grande cantante Mia Martini nell’anno in cui lei avrebbe festeggiato il suo settantesimo compleanno.

Il Comune, insieme all’Associazione “I ragazzi di Mimì” e la compagnia teatrale Capitani Coraggiosi, ha deciso infatti di indire un Festival il 9 e 10 dicembre prossimi che vedrà la partecipazione di Mimmo Cavallo, Enzo Gragnaniello, Mariella Nava, Dario Baldan Bembo e altri amici dell’artista scomparsa nel 1995.

Il Festival, giunto alla sua seconda edizione, nasce dalla volontà del padre di Mia Martini, Giuseppe Bertè (recentemente scomparso) e la sua direzione artistica è affidata al cantautore calabrese Mimmo Cavallo, all’ex art director di Mia Martini Luciano Tallarini e al soprano Giovanna Campanini, presidente dei “Ragazzi di Mimì“, associazione nata nel 1996 come laboratorio musicale e che nel corso degli anni è diventata vera e propria associazione per celebrare il loro idolo, perpetuarne il ricordo e trovare in lei la spinta per emergere in un mondo, la musica, non facile: “Che cosa rappresenta per noi Mia? Innanzitutto, definirci fans è riduttivo. Noi siamo degli estimatori di Mimì, un’artista che ha raggiunto livelli di interpretazione come nessuno. Pensi che Mina, la grande, nell’interpretare Almeno tu nell’universo ha confidato che il suo è stato un azzardo, consapevole di non poter toccare quelle corde: Mia Martini aveva l’anima, l’ho capito in 22 anni di studio per uniformare il mio insegnamento.”

Il festival si aprirà il 9 dicembre nella Basilica di Sant’Andrea con un tributo alla cantante attraverso le poesie e le fotografie di Lucia Pellino e Mariateresa Marrese e il ricordo dell’amica Suor Laura Fontana. La seconda giornata vedrà al Teatro Bibiena l’esibizione di Mimmo Cavallo, Mariella Nava e il Trio Giorgio Cordini, Ellade Bandini e Mario Arcari. Oltre alla reinterpretazione dei vecchi successi da parte di musicisti alle prime armi e di quelli che suonarono con lei, il ricordo della cantante si dipanerà anche attraverso convegni, mostre e una degustazione di prodotti calabresi. Con un sogno nel cuore: “Nel 2018, se riuscissimo a radicare questo festival, vorremmo ospitare Charles Aznavour che cantò con Mimì all’Olimpia di Parigi.”

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: