Il neo-soul di Bilal a Bologna e Milano

fonte articolo e foto – ansa.it – redazione musica.

Dal debutto con ‘First born second’ (2001) al Grammy Award.

Due date in Italia per il neo-soul del cantautore e produttore americano Bilal: 28 febbraio al Bravo Caffè di Bologna, 2 marzo al Biko Club di Milano.
Bilal Sayeed Oliver, nato a Filadelfia, è un artista eclettico, capace di passare dal gospel al jazz, dal soul al blues, fino al più moderno hip-hop. Il debutto discografico risale al 2001 con ‘First born second’, nato da una serie di collaborazioni con artisti e producer tra cui Questlove, batterista dei Roots, J Dilla, Dr.Dre e Mike City: vendute più di 300 mila copie. Nel 2006 esce solo sul web ‘Love for sale’, che supera mezzo milione di download. Seguono ‘Air tight’s revenge’ (2010) e ‘A love surreal’ (2013), poi nel 2015 pubblica ‘In another life’, prodotto da Adrian Young e giudicato dalla critica il suo miglior lavoro.
L’ultimo riconoscimento è il Grammy Award vinto per la partecipazione all’album ‘To pimp a butterfly’ di Kendrick Lamar, che già aveva collaborato con Bilal per la realizzazione di ‘In another life

Commenta