Qualcuno ha un’edizione deluxe?

fonte articolo e foto – rollingstone.it – redazione – claudio biazzetti.

Non sapete come spendere i soldi regalati da nonni, zii e parenti d’ogni tipo? Ecco qualche consiglio.

È arrivato il periodo dell’anno in cui ci si concedono delle spese in più, delle cose per cui normalmente lungo il corso dell’anno non tireremmo fuori l’account PayPal. Si va dal tappetino per il bagno a forma di Morte Nera di Star Wars all’ultima porcata scritta da Dan Brown, dal dispenser automatico di cibo per cani alla versione deluxe di un album che ci ha un po’ accompagnato durante l’anno.

Concentrandoci solo su ciò che riguarda la musica, c’è da dire che le offerte si sprecano davvero come fiocchi di neve in una bufera. E chi meglio di Lil Uzi Vert poteva cavalcare l’onda dell’hype natalizio? Lui, che con una maglietta di Marilyn Manson appare in quello che è uno dei video più visti dell’ultimo anno, cioè Bad and Boujee dei Migos? Insomma, il piccolo Uzi ha pensato bene fosse il periodo giusto per aggiungere quattro brani inediti al suo Luv Is Rage 2 selezionando con cura solo bombe a neutroni per la versione deluxe, Loaded una su tutte.

Kodak Black invece alza ancora di più la posta. Come se non fossero abbastanza le 19 tracce del suo rispettabilissimo mixtape Project Baby 2uscito in estate, il teppistello della Florida ha aggiunto altre 8 perle alla tracklist, cioè una quantità che per molti corrisponde a un nuovo album. Mossa audace, ma non sorprendente da parte di un appena ventenne che nei suoi dischi ha già ospiti come Pharrell, Xxxtentacion, Offset dei Migos e ora anche il Lil Wayne di Codeine Dreaming — bastava anche solo l’arroganza ghetto di quest’ultima per fare una Signora deluxe.

Una mossa un po’ diversa è stata quella di Ghali. Lo spilungone che ormai è il Jovanotti degli anni ’10 (o almeno gli piacerebbe) si è reso conto che buona parte dei suoi pezzi pre-Ninna Nanna, e quindi pre-successone, erano perlopiù video YouTube. Cioè pezzi pubblicati senza una label. Quindi raggruppali tutti nella stessa release – Lunga Vita a Sto – metti tutto su Spotify e aggiungi gli strumentali. Non proprio una de luxe, ma un modo per ricordare a tutti che c’è uno store online che vende il suo merchandising.

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: