Rolling Tapes: Jolly Mare

fonte articolo e foto – rollingstone.it – claudio biazzetti

Il mixtape italo disco che ci ha fatto il DJ e ingegnere leccese gira meglio di una turbina a gas

Il Destriero è stato un motoscafo varato nel 1991 da Fincantieri. La sua è stata una storia unica, nata da un’idea dell’Aga Khan, Gianni Agnelli e Franco Nobili per portare a termine un solo obiettivo: percorrere l’Atlantico nel minor tempo possibile. Lo scafo era interamente in alluminio e, per contenere tutto il carburante necessario alla navigazione e ospitare le tre mostruose turbine a gas che facevano da propulsori (ognuno da 20mila cavalli di potenza), la lunghezza complessiva arrivava a toccare quasi 70 metri. Lanciato a piena potenza, il Destriero poteva raggiungere i 67 nodi di velocità (120 km all’ora o giù di lì) e percorrere tranquillamente 3mila miglia nautiche senza mai fare rifornimento.

Un prodigio di tecnica e ingegneria che il 9 agosto 1992 ha infranto con 12 uomini a bordo il record per la traversata dell’Atlantico: 58 ore, 34 minuti e 50 secondi. Quasi un giorno in meno del precedente primato.

La sera che ho conosciuto Fabrizio Martina, alias Jolly Mare, stavo parlando del Destriero insieme a un amico. Fabrizio era lì nei paraggi, ma non si è inserito nei discorsi su turbine e idrogetti nonostante sia un ingegnere con tanto di dottorato. Credo che un po’ non volesse entrare nel discorso di due sbronzi e un po’ avesse al momento compagnia ben più piacevole. Fatto sta che qualche giorno dopo abbiamo potuto disquisire liberamente di propulsori a getto e ingranaggi vari, passione che tra l’altro spiega la scelta del DJ e produttore leccese di chiamare Mechanics il suo primo, bellissimo album uscito a maggio.

Se vi fidate, ascoltatelo. È un’ecosistema dance dove convivono armonicamente reminiscenze italo disco, funk, soul e persino techno. Una fusione efficace di generi fra di loro già parenti che si è di nuovo ripetuta in maniera analoga nel nuovo mixtape (qui sopra) che Fabrizio ci ha fatto con tanto amore. E se per caso vi fosse venuta voglia di ballare sappiate che non è nulla di grave, è soltanto che il ragazzo sa fare bene il suo lavoro. Il DJ dico. Tutto questo comunque per dire che Jolly suonerà sabato 21 ottobre al Reverso Festival al Santeria Social Club di Milano. Turbine ben accette all’ingresso.

Tracklist:
1 – No Title
2 – Pied Piper of Funkingham – Today is The Day
3 – Afrobutt – Kali Dreams
4 – Hipnosis – End Title
5 – Tullio De Piscopo – Andamento Lento (Jolly Mare Remix)
6 – Gary Gritness – Steady Choosin’
7 – Bioshi – Fractals (Jolly Mare Remix)
8 – Benedek – Afterglo
9 – Datassette – Mannequin on the Run

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: