THE SMASHING PUMPKINS, BILLY CORGAN NON ESCLUDE LA REUNION

fonte articolo e foto – melodicamente.com – elide messineo.

I fan degli Smashing Pumpkins possono tornare a essere ottimisti dopo le ultime dichiarazioni di Billy Corgan.

Il cantante al momento è concentrato sulla sua carriera da solista e tra non molto pubblicherà l’album “Ogilala” ma non esclude una reunion della band (non è la prima volta che lo dice). I segnali positivi, a dire il vero, ci sono stati tutti, basti pensare che Billy Corgan e la bassista D’Arcy Wretzky si sono ricongiunti dopo diciassette anni. Lo scorso giugno, inoltre, Billy Corgan aveva detto di essere ancora in contatto con il batterista Jimmy Chamberlin.

Le dichiarazioni che fanno ben sperare sono state rilasciate da Billy Corgan a TeamRock. Il cantante ha spiegato che non intende prestarsi agli interrogativi da tabloid e a grandi dubbi sul futuro della band. Per Billy Corgan c’è l’intenzione di rimettere insieme il gruppo e tornare a fare musica dal vivo ma, più di tutto, spera che possano tornare a creare qualcosa di nuovo.

Billy Corgan non si è detto dispiaciuto all’idea di riportare i vecchi Smashing Pumpkinssul palco, anche se dovessero cantare i brani già noti:

E un ragazzo di 20 anni che ha sentito solo parlare del mito può venire e riviverlo in qualche modo. Penso che andrebbe bene comunque. Ma io personalmente sono più interessato al tornare ad essere creativi.

L’ultimo album in studio degli Smashing Pumpkins risale al 2014 ed è “Monuments to an Elegy“, che ha fatto seguito ad “Oceania”. L’album di debutto, invece, è “Gish”, uscito nel 1991. Il disco-simbolo della carriera del gruppo tuttavia rimane il doppio album “Mellon Collie and the Infinite Sadness”, uscito nel 1995. Per l’uscita di “Ogilala” il frontman degli Smashing Pumpkins ha deciso di tornare alle origini e pubblicarlo con il nome di William Patrick Corgan. L’album uscirà il 13 ottobre negli USA ed è prodotto da Rick Rubin, lo stesso produttore del prossimo album di Jovanotti.

Commenta

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: