WHAT GOES ON DEI BEATLES: ALL’ASTA UNA VERSIONE INEDITA

fonte articolo e foto – newsly.it – musica – alfonso fanizza.

All’asta su eBay provino inedito della band di Liverpool.

Può capitare che navigando su uno dei siti più importanti d’aste on-line ci si possa imbattere in articoli prettamente destinati ai collezionisti. Su eBay, infatti, è stato messo all’asta la demo di un provino dei Beatles risalente al 1963 del brano “What Goes On” contenuto, in seguito, nel disco “Rubber Soul” pubblicato due anni dopo. Asta che si chiuderà il primo di ottobre.

La versione inedita.

Come tutti i pezzi da collezione anche questa canzone possiede delle caratteristiche che ne fanno un pezzo raro e ricercato. Di là del fatto che stiamo parlando, certamente, della band più importante ed influente di tutti i tempi, la particolarità di questa demo è da riscontrare principalmente nella sua parte vocale, dove a differenza della versione pubblicata su “Rubber Soul”, è John Lennon a cimentarsi nella voce principale e non il batterista Ringo Starr. D’altra parte, come si può leggere sulla pagina del sito dedicata all’articolo, anche il testo della canzone è abbastanza differente da quello usato nella versione ufficiale, mentre nella ripresa messa all’incanto è sempre Lennon a suonare la parte di chitarra, mentre Paul McCartneylo troviamo alle prese con l’armonica.

What goes on: il brano.

Per chi non fosse a conoscenza, c’è da sottolineare che “What Goes On” rappresenta l’unica composizione dei “quattro di Liverpool” a presentare la dicitura Lennon–McCartney-Starkey. Considerato il seguito di “Please Please Me”, la canzone venne scritta da John Lennon nei primissimi anni di attività quando suonava ancora con i Quarrymen, il gruppo antecedente alla venuta dei Beatles. La versione contenuta su “Rubber Soul” è stata registrata il 4 novembre del 1965 presso gli studi della EMILondra in una sola take. Come riferisce Mark Lewisohn in “The Beatles Recording Sessions”, invece, questa versione primordiale messa all’asta risale al 5 marzo 1963 e che i Beatles avevano registrato assieme a “From Me to You”, “Thank You Girl” e a una versione abbozzata di “One After 909” che non inclusero nella session successiva.

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: